Dr. Alessandro Maria Caboni
Medico-Chirurgo
Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica
Specialista in Chirurgia Maxillo-Facciale
Milano Firenze Genova Bergamo
+ 39 335 6937286
Contattaci
Centro Chirurgia Estetica Milano Firenze Genova Bergamo
Chirurgia del Viso
Mentoplastica
Richiedi Preventivo
Leggi cosa dicono di noi!

Mentoplastica - Genioplastica

Un mento troppo sporgente o troppo arretrato può rendere disarmonico un viso. Oggi è possibile intervenire chirurgicamente sulla forma del mento in diversi modi.

Un intervento prevede il posizionamento di una piccola protesi di silicone davanti al mento, correggendo così la linea del profilo. L’alternativa è rappresentata da una genioplastica di tipo ortopedico in cui la sezione dell’osso della parte inferiore del mento permette lo spostamento in avanti.

L’anestesia nel caso di applicazione di una protesi è locale e l’intervento è ambulatoriale. Qualora si decidesse di optare per una soluzione ortopedica di avanzamento l’intervento viene eseguito necessariamente in anestesia generale.

*La nostra trasparenza : i rischi della chirurgia estetica

 

Prima dell'intervento

Dopo l'intervento

Precauzioni prima dell’intervento

Una buona igiene orale è assolutamente necessaria per scongiurare pericolo di infezioni dato che l’ambiente orale non è sterile.

Come viene eseguito l’intervento

Nel caso di inserimento di una protesi si pratica un’incisione all’interno del labbro inferiore e dopo aver scollato i tessuti dall’osso mandibolare si inserisce la protesi ,quindi si procede alla chiusura della tasca creata per l’alloggiamento della stessa.
In casi più rari si procede come avevamo detto prima alla resezione del segmento mandibolare corrispondente al mento ed al suo avanzamento e fissazione mediante viti e microplacche da osteosintesi.

Cosa succede dopo l’intervento

Normalmente si ha la formazione di un ematoma post-operatorio che permane per circa una settimana.Si deve fare attenzione nel mangiare per evitare di rompere i punti di sutura che sono sottoposti a tensione durante la fase di guarigione.

Possibili complicazioni

La complicazione maggiore se pur rara è data dal pericolo di infezione dovuto al fatto che la zona operata non è un ambiente sterile.


Precauzioni dopo l’intervento

E’ importante mantenere il più possibile la zona dell’intervento con la massima igiene tramite l’uso di colluttori alla clorexidina, ed evitare traumi o stiramenti del labbro inferiore eccessivi.