Dr. Alessandro Maria Caboni
Medico-Chirurgo
Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica
Specialista in Chirurgia Maxillo-Facciale
Milano Firenze Genova Bergamo
+ 39 335 6937286
Contattaci
Centro Chirurgia Estetica Milano Firenze Genova Bergamo
Rischi e Complicazioni

I rischi e le complicazioni

Anche la chirurgia estetica comporta dei rischi, comuni a tutti gli interventi chirurgici.

Questi sono in genere collegati a reazioni d’intolleranza all’anestesia o a complicazioni post-operatorie, come ematomi, infezioni o problemi di cicatrizzazione.

Il rischio di complicazioni esiste anche se il chirurgo ha eseguito l’intervento a regola d’arte.

Esistono fattori che possono aumentare il rischio di complicazioni come per esempio la nicotina, che interferisce con i processi di cicatrizzazione, o l’assunzione di farmaci di vario genere.
Una scrupolosa osservanza delle indicazioni del chirurgo prima e dopo l’intervento riduce in ogni caso i possibili rischi al minimo.

La chirurgia plastica studia i processi di guarigione e di cicatrizzazione della pelle e le procedure più adatte per ottenere i migliori risultati estetici e funzionali in quest’ambito. In presenza di cicatrici inestetiche o deformanti la chirurgia plastica è spesso in grado di produrre notevoli miglioramenti con interventi per lo più ambulatoriali, eseguibili in anestesia locale.
Pur essendo una combinazione di arte e scienza, la chirurgia plastica non è una scienza precisa: alcuni fattori che condizionano il risultato finale, in primo luogo i processi di guarigione che procedono per mesi dopo l’intervento, non sono completamente controllabili dal chirurgo, né dal paziente. Conseguentemente il risultato prevedibile non può essere assicurato o garantito. Le condizioni generali di salute del paziente, la sua età, il tipo di pelle, la quantità di grasso sottocutaneo e le influenze ormonali ed ereditarie, influenzano, insieme ad altri fattori, la variabilità del risultato finale. Ogni atto chirurgico produce inevitabilmente delle cicatrici permanenti ed indelebili; così anche gli interventi di chirurgia plastica. Il più delle volte, peraltro, a seguito di tali interventi, le ferite chirurgiche, situate lungo pieghe o solchi naturali o comunque occultate per quanto possibile in sedi difficilmente accessibili dallo sguardo, risultano poco visibili. Talora, a causa di una particolare predisposizione individuale, di sopravvenute complicazioni post-operatorie o di scarsa attenzione del paziente ai suggerimenti impartiti, le cicatrici possono risultare di qualità scadente. E’ bene quindi ricordare che il chirurgo plastico può garantire solo delle ferite chirurgiche di buona qualità, non delle cicatrici invisibili. Le ricordo infine che in qualsiasi tipo di chirurgia esistono possibili errori e complicanze. I primi, imprevedibili ed indesiderabili  e le seconde, prevedibili e a volte inevitabili, rientrano fra i rischi che ogni paziente deve considerare prima dell’intervento.A volte, per perfezionare il risultato di un intervento di chirurgia estetica, potrebbe rendersi necessario un piccolo ritocco chirurgico.Comunque è bene tener presente che la chirurgia plastica rimodella tessuti viventi e che perciò i risultati non sono sempre del tutto prevedibili. Anche il migliore dei chirurghi se onesto, non vi potrà garantire un intervento totalmente esente da rischi e garantirvi un risultato perfetto.